Vernacolese

domenica, giugno 10, 2007


CHI SARA’ IL NUOVO IDOLO?
«Sull'isola c'era una guardia di nome Kostja Venikov, era giovane. Faceva la corte a una bella ragazza, anche lei deportata. La proteggeva. Un giorno dovendosi allontanare, disse a un compagno: "Sorvegliala tu", ma anche quello, con tutta quella gente intorno non riuscì a fare granché... qualcuno la prese e la legò a un pioppo: le tagliarono il petto, i muscoli, tutto quello che si poteva mangiare, tutto, tutto, avevano fame. Bisogna pur mangiare. Quando Kostja tornò la ragazza era ancora viva (...) Cose così erano all'ordine del giorno. Per tutta l'isola si vedeva carne avvolta negli stracci. Carne umana tagliata e appesa agli alberi». Così in una pagina de L'isola dei cannibali, di Nicolas Werth, editore Corbaccio, agghiacciante ricostruzione di un'epidemia di cannibalismo verificatasi negli anni Trenta in una remota località della Siberia tra migliaia di detenuti politici abbandonati a se stessi. Come si vede, non erano solo i bambini ad essere mangiati, nella patria del comunismo!
Dopo questo breve racconto, cari amici mi dovete aiutare a risolvere un dilemma che per me è molto importante: “ Dopo Mao, Castro, Pol Pot, Kim Il Sung, chi sarà il nuovo idolo della sinistra e dei non - global? CHAVEZ o AHMADINEJAD? Non riesco a dare la precedenza perché sono sulla stessa sintonia dei nuovi Stalin-Hitler. Chavez ha nazionalizzato il petrolio e chiuso la prima tv venezuelana, è il primo della classe della scuola cubana. L’Iraniano vuol costruire la “BOMBA” per cancellare Israele dalla cartina geografica. Questo è il dilemma amici miei. Mi chiedo, spesso, perché la nostra sinistra, ormai sinistrata, va a braccetto con i no - global e accetta nei cortei, come a Roma, i blak – blok. Condanna le loro distruzioni, ma puntualmente li fa partecipare e cosa ancora più grave permette di farli partire dal Nord con un biglietto di 10 euro andata e ritorno, pena il blocco delle stazioni. Ma quello che non riesco a capire è il fatto che della guerra genocida del Darfur, condotta dal Sudan, nessuno ne parla, nessuno si permette di fermare i terroristi in Libano, che lo vogliono soggiogare alla Siria. Questi amici “no–wear” perché fanno questa distinzione? Perché non manifestano e vanno a rompere vetrine incendiare auto a Pechino? Perché non manifestano nel quartiere cinese di via Salpi? No! E’ troppo complicato disturbare la Cina che, a fior di miliardi di dollari (guadagnati facendo lavorare i prigionieri), stanno comprando e aiutando i regimi africani per assicurarsi petrolio e ricchezze naturali di quelle terre martoriate da secoli. Mi nasce spontanea una domanda: Non è che,per un caso(?), stia iniziando una nuova fase di colonizzazione? Non vi nasce il dubbio che il grande Drago Rosso voglia accaparrarsi ingenti quantità di petrolio per le nascenti fabbriche e quelle già nate che ancora sono chiuse per mancanza di tecnici? Cari compagnucci non sarebbe ora di rividere le vostre posizioni e lasciare in pace l’America? Girate il collo verso Oriente e chiedetevi perché la Russia, nostra fornitrice di gas e corrente elettrica usa l’arma del ricatto e quindi diventa un fornitore poco affidabile. Perché Prodino e Baffino non condannano la Russia per i soprusi nei Paesi Baltici, con l’embargo della carne alla Polonia, e il blocco delle forniture energetiche verso la Lituania? I nostri governanti che litigano un giorno si e uno no cominciassero ad assumenrsi le proprie responsabilità, almeno fino a quando non andremo alle prossime elezioni, poi si cambierà musica, ritorneranno i ritmi giusti per un’Italia viva e produttiva. Per concludere una domanda all’ on. DILIBEERTO:” Chi ha le mani che grondano sangue, Bush o i falsi pacifisti che difendono assassini e pseudo giustizieri,con i quali, spesso scende in piazza?” Ripetete con me:” Prodi sei una vergogna, tornatene a Bologna!” (ripetere 3 volte, prima di andare a letto). Un caro saluto, antonio.germino@libero.it - visitate il mio blog e vi divertirete: vernacolese.blogspot.com

3 Comments:

At 5:22 PM, Anonymous adestra said...

Sante Parole Sante Parole.
www.adestra.ilcannocchiale.it

 
At 9:54 AM, Anonymous sendo said...

Complimenti per la vittoria al ballottaggio ;-)

 
At 3:45 PM, Blogger argo50 said...

grazie, è stata una bellissima vittoria, dopo 60 anni di sinistra, con il mio piccolissimo contributo, ho aiutato ANTONINO buttare giù il secondo MURO di Berlino, il prossimo sarà la Regione.

 

Posta un commento

<< Home